Translate

sabato 21 dicembre 2013

La Madonna insegna il Padre Nostro al gruppo di preghiera a Medjugorje


La Madonna insegna il Padre Nostro al gruppo di preghiera a Medjugorje e desidera che questa preghiera venga così recepita

PADRE

- Chi è questo Padre? - di chi è questo Padre? - dov'è questo Padre?
NOSTRO

- questo è il Padre vostro

- perché avete paura di Lui? - tendeteGli le vostre mani (Fare una breve pausa)
PADRE NOSTRO

significa che Lui si è concesso a Voi come Padre, vi ha dato tutto. Sapete che i vostri padri terreni fanno tutto per voi, tanto di più fa' il vostro Padre Celeste.

PADRE NOSTRO significa:

Ti do tutto, figlio mio.
CHE SEI NEI CIELI

PADRE CHE SEI NEI CIELI (Fare una breve pausa)

Significa: Il tuo padre terrestre ti ama, ma il tuo Padre Celeste ti ama ancora di più: Tuo padre è capace di arrabbiarsi, Lui no, Lui ti offre solo amore...
SIA SANTIFICATO IL TUO NOME

In cambio devi rispettarLo, perché Lui ti ha dato tutto e per­ché è tuo Padre e Lo devi amare. Tu devi glorificare e lodare il Suo nome. Tu devi dire ai peccatori: Lui è il Padre; si, è mio Padre e desidero servirLo e glorificare solo il Suo nome. Questo vuol dire «SIA SANTIFICATO IL TUO NOME».
VENGA IL TUO REGNO

Così si ringrazia Gesù e gli si intende dire: Gesù, noi non sap­piamo nulla, senza il Tuo Regno siamo deboli, se non ci sei tu presente insieme a noi. Il nostro regno passa, mentre il Tuo non passa. Ristabiliscilo!
SIA FATTA LA TUA VOLONTA

O Signore, fà che il nostro regno sprofondi, fà che solo il Tuo Regno sia quello vero, fà che noi ci rendiamo conto che il nostro regno è destinato a finire e che subito, ORA, permettia­mo che sia fatta la Tua volontà.
COME IN CIELO COSÌ IN TERRA

Qui Signore, si dice come ti ubbidiscono gli angeli, come ti rispettano; fà che anche noi possiamo essere come loro, fà che anche i nostri cuori si aprano e che possano rispettarTi come ora lo fanno gli angeli. E fà anche in modo che sulla terra pos­sa essere tutto Santo come lo è nei cieli.
DACCI OGGI IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO

Dacci Signore il pane ed il cibo per il nostro animo; daccelo ora, daccelo oggi, daccelo sempre; che questo pane possa di­ventare il cibo per l'anima, che ci nutra, che quel pane santi­fichi Te, che quel pane divenga eterno.

O Signore, noi Ti preghiamo per il nostro pane. O Signore, fa che noi lo riceviamo. O Signore, aiutaci a capire ciò che dob­biamo fare.

Fà che ci rendiamo conto che il pane quotidiano non ci può essere dato senza la preghiera.
RIMETTI A NOI I NOSTRI DEBITI

Rimetti Signore a noi i nostri peccati. Rimetticeli perché noi non siamo buoni e non siamo fedeli.
COME NOI LI RIMETTIAMO AI NOSTRI DEBITORI

Rimettili a noi perché anche noi li rimetteremo a coloro ai quali fino ad ora non eravamo capaci di farlo.

O Gesù, rimetti a noi i nostri debiti, Ti supplichiamo.

Voi pregate che vi siano rimessi i peccati nella stessa misura nella quale voi li rimettete ai vostri debitori, senza rendervi conto che se i vostri peccati fossero rimessi veramente così come voi li rimettete agli altri, sarebbe una ben misera cosa.

Ecco che cosa vi dice il vostro Padre celeste con quelle parole.
E NON CI INDURRE IN TENTAZIONE

Signore, liberaci dalle grandi prove. Signore, noi siamo deboli.

Fà, o Signore, che le prove non ci inducano alla perdizione.
MA LIBERACI DAL MALE

Signore, liberaci dal male.

Fà che nelle prove riusciamo a trovare qualche cosa di buono, un passo nella VITA.
AMEN

Così sia, Signore, sia fatta la Tua volontà.

Fonte: http://www.preghiereagesuemaria.it/sala/meditazione%20sul%20padre%20nostro.htm

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina