Translate

venerdì 20 dicembre 2013

LE GUARIGIONI INSPIEGABILI

“Per chi non crede nessun miracolo è sufficiente, per chi crede nessun miracolo è necessario”

LA SOFFERENZA E LA MALATTIA – La sofferenza fisica va accettata con rassegnazione o bisogna pregare per esserne liberati? La Madonna ha così risposto: «Pregate per poter accettare la malattia e le sofferenze con amore, come le ha accettate Gesù. Credete fermamente. Soltanto così potrò, con gioia, darvi le grazie e le guarigioni che Gesù mi permette. Io non posso guarire, solo Dio può guarire». Sono molti i malati che vengono a chiedere l’aiuto della Madonna a Medjugorje per ottenere da Dio la guarigione: alcuni l’hanno ottenuta, altri hanno invece ottenuto il dono di sopportare con gioia le loro sofferenze e di offrirle a Dio.

LE GUARIGIONI INSPIEGABILI – Il numero delle guarigioni straordinarie attribuite alla intercessione della Madonna di Medjugorje varia molto, a seconda di chi giudica. Sono tantissime stando alle testimonianze spontanee dei guariti o dei loro familiari, sono viceversa meno numerose per coloro che, giustamente, pretendono una rigorosissima documentazione medica per avallarle. Sono addirittura nulle – ossia si tratterebbe di meri fenomeni di autosuggestione o di effetto placebo – per coloro che negano a priori la soprannaturalità delle apparizioni o la possibilità dell’esistenza dei miracoli. La qual spiegazione, in molti casi, risulta essere davvero difficile da sostenere. Molti considerano i miracoli come una “violazione” delle leggi di natura che avvengono a opera di Dio. Non è forse più logico pensare che il Cretore abbia predisposto fin dall’inizio della creazione alcuni meccanismi eccezionali di intervento che la scienza, almeno per ora, non conosce? Una cosa però è certa. Come scrive il noto fisico Paul Davies: “se davvero potessimo essere certi che i miracoli avvengono, disporremmo di una prova inconfutabile sia dell’esistenza di Dio sia del Suo interessamento a questo mondo”. Noi ci permettiamo di completare questa tesi sostenendo che se a Medjugorje veramente si verificano guarigioni miracolose (così come si registrano in altri santuari mariani, primo tra tutti Lourdes) non è veramente possibile sottovalutare la straordinaria potenza di intercessione che gode Maria Santissima presso Dio .

LA TESTIOMONIANZA DI LOLA FALANA 
E’ la popolare attrice, cantante, ballerina e soubrette che nella primavera del 1967 aveva lasciato Las Vegas per venire a cantare a a ballare nei più importanti spettacoli della televisione italiana divenendo ben presto l’idolo di numerosi italiani. Dopo questa prima fase della sua vita in cui riscosse successo, fama e ricchezza, subentrò una fase in cui si fece sempre più sentire il vuoto della sua vita che la avvicinò progressivamente a Dio e alla preghiera. Nel 1988 fu colpita da un male incurabile: la sclerosi multipla. Un giorno, dopo aver visto un documentario televisivo sulla venuta della Madonna a Medjugorje, decise di andarci.
Così ha raccontato in una intervista: «Mi resi conto subito che stavo guarendo perché un giorno, quando ero paralizzata, mi sembrò di sentire come la presenza di Dio accanto a me. Sentii succedere qualcosa alla base della testa, una calda sensazione spostarsi lungo tutto il braccio molto lentamente. Da quel momento in poi migliorai sempre di più ed oggi sono perfettamente guarita».Miss Falana non era nata cattolica, essendo stata educata nella confessione episcopaliana. Solo a Las Vegas iniziò ad abbracciare pienamente la confessione cattolica dopo che incontrò alcune suore carmelitane, che le fecero conoscere la Madonna, il rosario e iniziò a frequentare la Messa. In questo modo divenne cattolica Alla domanda sulla sua vita passata, così risponde: «Prima pensavo al mio futuro e alla mia vita come artista, ora penso alla mia vita come serva di Dio. Tutto ciò che faccio ha uno scopo perché vivo per servire il Signore, e di questo sono estremamente felice. Vorrei dire a tutti coloro che vanno in Chiesa e che cercano di credere nel Signore ma non sanno come ottenere la fede e sono dubbiosi e vorrebbero avere delle prove, ecco, io dico: guardate me, io sono una prova! Ero totalmente paralizzata nella parte sinistra e non potevo parlare, né vedere né udire. Oggi sono perfettamente guarita perché non ho mai dubitato di Dio. Se posso dire qualcosa a voi per tutti i vostri giorni vi dico: credete ad ogni parola che è contenuta nella Bibbia».

Nessun commento:

Posta un commento