Translate

venerdì 28 marzo 2014

"24 ore per il Signore" tra il 28 e 29 marzo

Una importante iniziativa viene proposta dal Vaticano per valutare al massimo il tempo di Quaresima, “come momento particolarmente adatto per vivere l'esperienza di evangelizzazione alla luce del sacramento della Penitenza”. Lo spunto viene proprio dalla considerazione che la Nuova Evangelizzazione ha tra i suoi compiti quello di rendere più centrale il sacramento della Penitenza.
È nata così la proposta "24 ore per il Signore". A partire dalle ore 17 di venerdì 28 marzo, per ventiquattro ore, si chiede che almeno una chiesa in ogni diocesi possa rimanere aperta per consentire a quanti lo desiderano di accostarsi al sacramento della penitenza, auspicabilmente in un contesto di adorazione eucaristica. L’iniziativa dovrebbe essere pastoralmente preparata. Per questo è stato pensato a un breve sussidio pastorale che le Edizioni San Paolo proporranno sia direttamente ai parroci interessati sia in abbinamento ad alcune loro riviste. A Roma, l’iniziativa sara presieduta da Papa Francesco con una celebrazione penitenziale nella Basilica di San Pietro. Conclusa questa celebrazione, le confessioni proseguiranno in alcune chiese del centro storico che rimarranno aperte per accogliere quanti desiderano incontrare il Signore e fare esperienza della sua misericordia. La celebrazione, unita all'adorazione eucaristica, continuerà fino alle ore 16 di sabato 29 marzo per concludersi alle ore 17, con la celebrazione dei Primi Vespri della Dominica in Laetare nella Chiesa di Santo Spirito in Sassia, santuario romano della Divina Misericordia.  La proposta è rivolta alla Chiesa intera con l’intento di poter creare una felice tradizione, che annualmente troverà riscontro nella IV domenica di Quaresima.
Anche la Diocesi di Acqui si unirà a questo momento importante per la vita della Chiesa, con modalità che saranno tempestivamente comunicate.

Nessun commento:

Posta un commento