Translate

sabato 22 marzo 2014

Dopo aver meditato tutti i misteri, ci riuniamo tutti vicino alla grande Croce Bianca

Dopo aver meditato tutti i Misteri siamo giunti  in cima al monte Krizevac, detto anche il monte della croce. Arrivati...  ci siamo raccolti in preghiera . La fatica della salita non ha scoraggiato nessun pellegrino. Tutti hanno vissuto questa straordinaria esperienza di grazia meditando nel proprio cuore le ultime ore della vita di Gesù. 
Fra Slavko lascia ai pellegrini di Medjugorje il suo testamento spirituale. Ecco cosa dice: “Caro pellegrino, cercatore di Dio! Quando vieni a Medjugorje sei invitato a pregare in Chiesa, ad andare a Messa, a confessarti, ad adorare Gesù nel Santissimo Sacramento dell’Altare e a pregare sul Križevac e sul Podbrdo. Ma poi devi tornare a casa, alla tua Gerusalemme, alla tua vita quotidiana! Dimentica la comunità di Medjugorje e ritorna alla tua comunità. Porta con te i luoghi e gli eventi di Medjugorje. A casa hai il tuo Križevac, la tua croce e la tua sofferenza. L’avevi lasciata a casa e a casa ti aspetta, ma non temere. Con la tua croce e il tuo Križevac, fai nella tua casa un piccolo monte, la Collina delle apparizioni e il tuo Tabor. Allora, vicino alla Collina delle apparizioni, il monte Križevac riceverà un nuovo colore, sarà avvolto da una nuova pace e speranza”. 

Nessun commento:

Posta un commento