Translate

giovedì 28 agosto 2014

MEDJUGORJE E I 10 SEGRETI

Messaggio del 23 dicembre 1982
Tutti i segreti che ho confidato si realizzeranno e anche il segno visibile si manifesterà Ma non aspettate questo segno per soddisfare la vostra curiosità. Questo, prima del segno visibile, e’ un tempo di grazia per i credenti. Perciò convertitevi e approfondite la vostra fede! Quando verrà il segno visibile, per molti sarà già troppo tardi.

------------------------------

 La Madonna ha affidato ai veggenti dieci segreti: tre di loro (Mirjana, Jakov e Ivanka) li conoscono tutti e dieci, mentre gli altri tre (Vicka, Marija e Ivan) devono ancora ricevere l’ultimo. Chi conosce i dieci segreti non ha più le apparizioni quotidiane della Madonna, ma sono una volta all’anno (il 25 giugno per Ivanka, il 25 dicembre per Jakov e il 18 marzo per Mirjana, anche se Mirjana dal 1987 ha apparizioni straordinarie ogni 2 del mese, ma, come le ha detto la Madonna, non le avrà per sempre, mentre le apparizioni annuali le avranno per tutta la vita). La Madonna ha detto che solo uno dei veggenti continuerà ad avere le apparizioni quotidiane anche al tempo dei 10 segreti, mentre per gli altri finiranno prima.
Ma che cosa sono questi dieci segreti? I primi tre segreti sono ammonimenti per l’umanità, un invito estremo alla conversione, il terzo segreto (che è il terzo ammonimento) sarà un segno, un segno che Dio lascerà sul Podbrdo, la collina delle apparizioni di Medjugorje: sarà un segno indistruttibile e che durerà per sempre (per sempre!), e tutti lo potranno vedere. Sarà un segno che si vede che viene da Dio, e servirà come ultimo invito alla conversione. Ma non bisogna aspettare il segno per convertirsi, ora è il tempo di convertirsi, di “decidersi per Dio” come ha detto la Madonna. Jakov ha detto “è un segno bellissimo, io l’ho visto!”, e Mirjana testimonia:  «Ci sarà un segno sulla collina delle apparizioni come un dono per tutti noi, perché si veda che la Madonna è presente qui come nostra mamma. Sarà un segno bellissimo, che non si può fare con mani umane. E una realtà che rimane e che viene dal Signore».
Sugli altri segreti non si sa molto, solo che sono dei castighi, dei castighi per l’umanità infedele, sono segreti di cose dolorose; ma non bisogna spaventarsi: Mirjana ha detto “Quando siamo nelle mani di Dio niente deve spaventarci”, ma la stessa Regina della Pace nei suoi messaggi continua a  consolarci dicendo di non avere paura, che Lei non è venuta per spaventarci, ma per portarci la Salvezza, la Pace, la Speranza, ed ha aggiunto che “chi prega non ha paura del futuro” e ancora “voi siete figli di Dio, e Dio proteggerà i suoi figli”. Il settimo segreto è stato mitigato, grazie alle preghiere e ai digiuni. «Con la preghiera e il digiuno, potete allontanare la guerra, sospendere le leggi naturali» ha detto la Madonna.
Vicka ha pianto ricevendo il nono segreto, e Mirjana ricevendo il decimo.
I segreti saranno rivelati tre giorni prima che si verifichino: Mirjana è stata incaricata di scegliere un parroco che ne dia l’annuncio al mondo: lei ha scelto padre Petar. Lei dovrà rivelare il segreto a padre Petar dieci giorni prima che esso si compia, e insieme dovranno fare digiuno per sette giorni; tre giorni prima egli dovrà annunciarlo al mondo. Padre Petar non potrà tirarsi indietro da questo incarico, ma che voglia o no sarà costretto a rivelare il segreto. A proposito dei segreti, Mirjana ha detto: “La Madonna mi ha consegnato un foglio speciale su cui sono scritti i dieci segreti. Il foglio è di una materia che non si può descrivere: sembra carta, ma non è carta; sembra stoffa, ma non è stoffa. E’ visibile, si può toccare, ma la scrittura non si vede. Il sacerdote cui dovrò consegnare il foglio, avrà la grazia di leggere soltanto ii primo segreto, non gli altri. Il foglio proviene dal cielo. Mio cognato, ingegnere in Svizzera, ha esaminato il foglio, ma ha detto che la materia di cui e fatto non si trova sulla terra. Un foglio simile ha ricevuto anche Ivanka.”
FONTE:  http://ilsemedimedjugorje.wordpress.com/2008/01/page/7/

Nessun commento:

Posta un commento