Translate

sabato 9 agosto 2014

Testimonianze del 25°incontro di preghiera dei giovani a Medjugorje


Alcuni partecipanti parlano del venticinquesimo incontro di preghiera dei giovani a Medjugorje

Non raramente al Festival dei Giovani vengono intere famiglie: bambini e giovani con i loro genitori. Ne abbiamo incontrata una croata, la famiglia Nikolić, proveniente da Zurigo. Il loro messaggio è “Venite a Medjugorje!”. Ljiljana Nikolić è madre di quattro figli e viene a Medjugorje già da diversi anni. Ci ha detto brevemente: “Non è la mia prima volta al Festival, porto i miei figli ogni anno. Cerchiamo di trasmettere Medjugorje in famiglia, agli amici e sul posto di lavoro”. Suo marito ha sottolineato che vengono a Medjugorje da una ventina d’anni. La trentunenne Ana Cassignol è venuta dal Paraguay. Si trova a Medjugorje per la prima volta e della sua esperienza ci ha detto: “Non è stato proprio semplice venire qui, ma sto seguendo e leggendo i messaggi della Madonna che mi hanno toccato il cuore, mi hanno spinta alla conversione e continuano a darmi l’ispirazione per cambiare e rinnovare la mia vita spirituale. Sento che il messaggio della Madonna è molto forte e che molte cose, nella nostra comunità e nella nostra terra, stanno avvenendo grazie alla preghiera ed all’intercessione della Madonna. La Madonna di Medjugorje è conosciuta anche in Paraguay, soltanto che venire qui è alquanto costoso. Le persone, tuttavia, seguono gli eventi ed i messaggi che provengono da qui attraverso siti internet e pagine Facebook soprattutto in lingua spagnola o legate al Paraguay. Così, tramite quelle fonti, veniamo a conoscenza di tutte le notizie che provengono da qui”.  
Objavljeno: 08.08.2014.

Con la Santa Messa sul Križevac si è concluso il venticinquesimo incontro di preghiera dei giovani a Medjugorje

Il venticinquesimo incontro internazionale di preghiera dei giovani — il Mladifest —, iniziato giovedì 31 luglio 2014, si è concluso mercoledì 6 agosto con una Santa Messa di ringraziamento celebrata alle ore 5:00 del mattino sul Križevac e presieduta da fra Marinko Šakota, parroco della parrocchia di Medjugorje. Il Festival dei Giovani si è svolto sul tema “Ecco tua Madre!”. (foto); (video)
Objavljeno: 07.08.2014.

Ultimo giorno di testimonianze del venticinquesimo incontro di preghiera dei giovani a Medjugorje

Nella sessione mattutina del programma del Festival dei Giovani di martedì 5 agosto, i giovani hanno avuto la possibilità di ascoltare il messicano Salvador Iñiguez Morales. Quando aveva dieci anni la nonna gli parlò  di Medjugorje per la prima volta e, da allora, egli vive e diffonde i messaggi della Madonna. Di professione egli è medico ausiliario in geriatria, cosicché già da molto tempo egli porta avanti un doppio tipo di vita: durante il giorno assiste gli anziani e i malati, mentre alla sera si “arma” del Rosario e della statua della Madonna e si reca nelle zone più periferiche e più pericolose di Guadalajara, dove, attraverso i messaggi della Madonna, evangelizza prostitute, travestiti ed omosessuali, organizza gruppi di preghiera nelle loro zone e lui stesso prega con loro, spesso anche per strada. (foto); (video)
Objavljeno: 06.08.2014.

La giovane pellegrina Joelle Modard: “Il messaggio di Medjugorje è molto forte e incoraggiante”

La ventunenne Joelle Modard viene dalla Svizzera. Ha partecipato al Festival dei Giovani di quest’anno e questa è la sua tredicesima venuta a Medjugorje. “Venivo qui già da bambina con i miei genitori. Vengo spesso, non solo per il Festival dei Giovani. Medjugorje è un luogo miracoloso, qui ritrovo la pace ed ho molti cari ricordi legati a questo luogo”, ha detto Joelle riguardo alla sua esperienza di Medjugorje ed ha sottolineato che ogni volta impara qualcosa di nuovo. “Questa è una conferma molto potente per la mia vita. In Svizzera la vita spirituale dei giovani è molto debole. In ogni parrocchia ci sono uno o due giovani attivi nella vita spirituale, per cui abbiamo deciso di organizzare degli incontri con i giovani della nostra regione che cercano e vivono la presenza di Dio. Organizziamo degli eventi spirituali perché in parrocchia è meglio essere insieme che da soli.
Objavljeno: 05.08.2014.
Fonte : http://www.medjugorje.hr/it/attualita/

Nessun commento:

Posta un commento