Translate

martedì 30 dicembre 2014

Commento al Messaggio da Medjugorje del 25 dicembre 2014 (Santo Natale)


La veggente Marija Pavlovic Lunetti a Radio Maria:



"Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”
P. Livio: Per gli ascoltatori che si avvicinano ora a Medjugorje, vorrei che tu ci dicessi come si è svolta l’apparizione di oggi.
Marija: Come ogni 25 dicembre, anche oggi, giorno di Natale, la Madonna è arrivata con Gesù Bambino in braccio. Gesù Bambino era come un bebè appena nato. Con un braccio teneva Gesù Bambino e ha steso l’altra mano per pregare su noi presenti. L’apparizione è stata lunga, ma il messaggio è stato corto. Noi aspettiamo il giorno di Natale con tanta gioia perché sappiamo che la Madonna arriva con Gesù nelle sue braccia, come ha detto anche nel messaggio. La Madonna aveva i vestiti dorati e ricamati come nelle grandi feste. Invece in tutti gli altri giorni appare con il vestito grigio e il velo bianco. Il Bambino aveva il suo vestito, ma era anche coperto dal velo della Madonna, per cui questa sera non l’ho visto molto bene.
P. Livio: Però due anni fa il Bambino si è alzato e ha dato il messaggio.
Marija: Si, ha detto: “Io sono la vostra pace. Vivete i miei comandamenti.” Ha parlato con autorità e sembrava una persona grande, non un bambino piccolino; era regale e deciso. Per la mia esperienza mi pare di capire che quando c’è Lui, Lei scompare. Lui diventa il punto più importante, il cuore dell’apparizione. Anche stasera la Madonna ha pregato, ha parlato, ma punta sempre su di Lui e con il suo atteggiamento dice che Lei non è importante, ma che dobbiamo mettere Gesù al centro della nostra vita. Lei dipende da Dio, si dichiara “serva” e dice: “Dio mi ha permesso di essere in mezzo a voi, di dire questi messaggi…” Oggi ha detto che la pace che ci dona la cerca e la ottiene da Gesù.
Noi abbiamo sperimentato fin dalle prime apparizioni che la Madonna ha uno scopo e il suo scopo non è quello di apparire, ma di portare Gesù in mezzo a noi. Attraverso la presenza della Madonna crediamo profondamente che si sta cambiando l’umanità, sta cominciando un’era nuova, sia nella Chiesa, come anche nelle persone, perché uno non rimane indifferente alla presenza della Madonna.
P. Livio: Oggi è Natale ed è venuta col Bambino Gesù, ma secondo te perché viene tutti i giorni?
Marija: Per dirci: “Senza Dio non avete futuro, non avete vita eterna”. Perché noi siamo pagani e pensiamo che siamo noi Dio. La Madonna dice: ”State sbagliando figli miei. Ritornate a Dio perché senza Dio e i suoi Comandamenti voi andate verso la vostra rovina”. La Madonna dice come la Bibbia: “Maledetto l’uomo che confida nell’uomo! Confidate in Dio e vivete i suoi Comandamenti, vivete come Lui desidera. Vivete la santità. Abbracciate la via della preghiera, perché uno che non prega non ha futuro e non ha la vita eterna”. Invece se uno prega, cambia la vita, cambia atteggiamento, cambia linguaggio, diventa più docile, più aperto, più pacifico, più amabile ...
P. Livio: Secondo la tua esperienza, dopo 33 anni e sei mesi la Madonna ha ottenuto quello che voleva?
Marija: Io credo che Dio ha un progetto e per questo permette alla Madonna di rimanere così a lungo. Penso ai tanti gruppi di preghiera, di adorazione, alle persone che hanno cambiato la loro vita e testimoniano questa loro conversione: sono tantissime! C’è un rinnovamento nella Chiesa. Ci sono tantissime vocazioni. Tanti sacerdoti hanno cominciato a vivere in un modo nuovo. Io conosco una marea di persone che hanno cambiato radicalmente la loro vita per il bene della loro anima e per il bene delle anime che sono intorno a loro. Quanti, sentendo queste testimonianze, hanno detto: “Che bello!”
P. Livio: C’è tanto male nel mondo, ma la Madonna ha detto che alla fine il suo Cuore immacolato trionferà…
Marija: Si noi siamo sicuri che arriverà il trionfo del Cuore immacolato di Maria, ma questo trionfo deve cominciare in me, in te, in noi.
<<< >>>
Marija ha quindi pregato il “Magnificat” e il Gloria.
... e Padre Livio ha concluso con la benedizione.
Marija e P. Livio

Nessun commento:

Posta un commento