Translate

giovedì 11 dicembre 2014

La veggente Vicka è la madrina di battesimo di Gabriele e del suo gemello Emanuele


A Corridonia, la super famiglia  ogni anno attende l'arrivo della veggente Vicka

La famiglia Pierluigi


di Micola Sara Misiti 
VICKA A CORRIDONIA - «State tranquilli perché Gabriele è nato in cielo a vita nuova.
Non pensate che siamo qui e piangiamo perché è morto, lui è con noi, dal cielo ci sorride ed è contento di vederci qui».

La veggente di Medjugorje Vicka Ivankovic aveva ricordato con queste parole l'estate scorsa a Corridonia Gabriele Pierluigi, morto a soli 17 anni in un incidente stradale, il 1 settembre 2011. Gabriele, Gabbo per gli amici, era nato in una famiglia numerosissima: 10 figli e una fede profonda trasmessa dal padre che, per tanti anni si è recato a Medjugorie per portare doni e aiuti. Anche quest'anno la famiglia ha organizzato un incontro di preghiera con Vicka, madrina di battesimo del ragazzo. L'appuntamento è per il 31 agosto nella zona industriale di Corridonia, vicino all'azienda che produce articoli in vimini dei coniugi Enzo Pierluigi e Angela Silenzi, legati alla veggente da un lungo rapporto d’amicia.


«La invitiamo ogni anno per la ricorrenza dell'anniversario della morte di Gabriele - spiega la mamma Angela - desideriamo ricordarlo così. E vogliamo dare la possibilità a chi non va a Medjugorje di pregare con noi e di conoscere i messaggi della Madonna. Vicka è la madrina di battesimo di Gabriele e del suo gemello Emanuele e ci lega a lei una forte amicizia, iniziata anni fa quando mio marito si recava in Bosnia- Erzegovina per viaggi umanitari nel periodo della guerra. Nella nostra fabbrica le persone venivano e portavano prodotti alimentari come farina, zucchero e latte in polvere. Mio marito caricava tutto sul camion e, insieme a Vicka distribuiva i pacchi a chi aveva bisogno».

Tanti i ricordi che tornano alla mente di Angela. «Quando i gemelli erano piccoli - dice - Vicka li teneva uno sulla gamba destra e l'altro sulla sinistra e quando ci salutava ci assicurava sempre la sua preghiera e ci diceva che ci voleva tanto bene". La famiglia Pierluigi, conosciuta e amata da tutti, ha incontrato recentemente anche papa Francesco."Il 16 marzo abbiamo partecipato alla messa celebrata dal pontefice nella chiesa di Santa Marta a Roma. Il papa sapeva che quel giorno ci sarebbe stata una famiglia numerosa, mi si è avvicinato e mi ha chiesto quanti figli avevo. Gli abbiamo raccontato di Gabriele e mio marito gli ha dato un ricordino con la foto di nostro figlio. Così il papa l'ha tenuta in mano, ha chiamato il fotografo e gli ha detto "adesso siamo tutti, può fare la foto”. Quando ripenso a questo incontro mi sembra di avere incontrato un fratello, sono rimasta colpita dalla sua semplicità».

Intanto i coniugi stanno ricevendo numerose telefonate da persone che chiedono informazioni sull'incontro del 31 agosto e sono previsti pullman provenienti da Toscana, Umbria, Puglia e Abruzzo. Vicka che, dal 24 giugno 1981, avrebbe apparizioni quotidiane con la Madonna, parla ogni volta a migliaia di persone che accorrono da ogni dove per sentire dalla sua viva voce i messaggi della Vergine, che lei sprona ad accogliere e mettere in pratica. La Madonna le avrebbe dato l'incarico di pregare specialmente per gli ammalati. La giornata inizierà intorno alle ore 15 con diversi momenti di preghiera, la testimonianza della veggente, la messa, l’adorazione eucaristica e il momento dell'apparizione. 

Nessun commento:

Posta un commento