Translate

martedì 14 aprile 2015

La parola " DONO " nei Messaggi di Medjugorje


 DONO
1981: 6.9 Prega soprattutto la domenica perchè venga il grande segno, dono di Dio.1.10 Appaio spesso a voi e in ogni luogo. Ad altri appaio di tanto in tanto e brevemente; essi non seguono interamente la via di Dio. Non si rendono conto del dono che viene fatto loro. Questo, nessuno lo merita.
1982: PRIMAVERA E' Dio che li offre (i segni in Erzegovina). Figli miei, non avete notato che la fede comincia ad affievolirsi? Molti vengono in chiesa solo per abitudine. Bisogna risvegliare la fede. Essa è un dono di Dio. 25.7 Per la guarigione dei malati, è molto importante fare le seguenti preghiere: il Credo, 7 Pater, Ave e Gloria e digiunare a pane ed acqua. E' bene imporre le mani sui malati e pregare. E' bene ungere i malati con l'olio santo. Non tutti i sacerdoti hanno il dono di guarire, Per risvegliare questo dono, il sacerdote deve pregare con perseveranza e credere fermamente.
1983: 3.6 La parrocchia deve pregare per questo dono (che la Chiesa riconosca Medjugorje). Preghi anche per il dono dello Spirito Santo affinchè tutti quelli che vengono qui sentano la presenza di Dio. 29.10 Vi dono il mio Cuore, accettatelo! ND Molta gente prega in modo sbagliato, chiede delle grazie (va nei Santuari, nelle chiese), ma pochi chiedono la grazia dello Spirito Santo. ma proprio quelli che ricevono la grazia dello Spirito Santo, hanno già ricevuto tutto. Perciò chiedete prima di tutto il dono dello Spirito Santo.
1984: 30.1 Pregate! Desidero purificare i vostri cuori. Pregate. E' indispensabile perchè Dio vi dona le grazie più grandi quando pregate. 4.2 In parrocchia ci sono alcuni che non si sono consacrati interamente. Appena è finita la Messa, si affrettano adandarsene. Non è bene. Così, non potranno mai donarsi totalmente. 25.2 A nessuno voglio dare più di quanto do a voi. 30.3 Desidero che la santa messa sia per voi il regalo della giornata. SETTIMANA SANTA e 21.4 Gesù desidera farvi un dono particolare. Questo dono di mio Figlio, è il mio dono. Eccolo: sarete sottoposti a prove e le supererete con molta facilità. Noi saremo pronti a mostrarvi come uscirne se ci accetterete. 22.4 Il mio dono e il dono di mio Figlio Gesù che vi offriamo adesso, è questo: sarete alleggeriti nelle vostre prove. Vi saremo vicini nelle prove, vi diremo la strada di uscita se voi ci accettate. 28.5 L'amore che vi dono è grande, ma talora lo rifiutate e così diminuisce. Accettate sempre subito i doni che vi offro, per approfittarne bene. 2.6 Figli cari, questa sera vi raccomando la novena (della Pentecoste). Pregate per l'effusione dello Spirito Santo su tutte le vostre famiglie e sulla vostra parrocchia. Pregate e non ve ne rammaricate. Dio vi concederà i suoi doni con i quali potrete glorificarlo fino alla fine della vostra vita. 7.6 Pregate lo Spirito Santo che discenda su di voi: la gente prega in modo sbagliato, chiede grazie materiali. Pochi domandano il dono dello Spirito Santo. ma quelli che ricevono lo Spirito Santo ricevono tutto. 11.6 L'amore è un dono di Dio, pregate quindi Dio che ve lo dia. 19.7 Non abbiate timore nelle prove perchè Dio veglia sempre su di voi. Io mi sono donata a voi e ho compassione per voi nelle minime prove. OTTOBRE La cosa più importante nella vita spirituale, è chiedere il dono dello Spirito santo. Quando viene lo Spirito santo, allora ritorna la calma. Quando ciò avviene, tutto intorno a voi cambia. 25.10 Questo è il mio mese. Desidero donarvelo, basta che preghiate. Il Signore vi concederà le grazie che cercate. 8.11 Dio vi dona grandi grazie, che voi non accogliete. Pregate lo Spirito santo che vi illumini. Se solo sapeste quanto sono grandi le grazie che Dio vi concede, preghereste senza posa. 29.11 Voi non sapete ancora amare e non sapete ancora ascoltare con amore le parole che io vi dono. Siate consapevoli, miei diletti, che io sono vostra Madre e che sono venuta sulla terra per insegnarvi ad ascoltare con amore, a pregare con amore e non per forza, e a portare la vostra croce. 6.12 Questo Natale sarà indimenticabile, purchè accogliate i messaggi che Io vi dono. ND Voglio restare con voi per convertire molte persone e per ridare la pace a tutti. Cominciate con l'amare i vostri nemici. Non giudicate, non calunniate, non disprezzate, ma distribuite solo amore, benedite i vostri avversari e pregate per loro. So bene che non siete capaci di farlo; vi consiglio di pregare ogni giorno, almeno per cinque minuti, i Sacri Cuori, perchè vi facciano il dono dell'amore divino, col quale potrete amare i vostri nemici.
1985: 31.1 Oggi vi voglio dire di aprire i vostri cuori a Dio, come i fiori che, a primavera, sono talmente avidi di sole. Io sono vostra Madre e vorrei che foste sempre più vicini al Padre, affinchè colmi i vostri cuori dei suoi doni. 28.5 L'amore è un dono di Dio. Pregate affinchè Dio vi conceda il dono di poter amare. 2.6 Pregate e non ve ne pentirete. Dio vi gratificherà con i doni per i quali voi lo glorificherete durante tutta la vostra vita terrena. 22.6 Aiutaci, o Gesù, a capire bene ciò che Dio ci dona, perchè talvolta rinunciamo a compiere una buona azione, quasi fosse un male per noi. 20.7 Ecco adesso se avete i cuori aperti, tutto quello che chiederete a Gesù vi sarà dato. -Per questa sera basta. Quando voi avete l'amore allora non dovete neanche chiedere a Gesù, tutto vi sarà dato. 25.7 Apritevi a Dio: Egli agirà attraverso di voi e vi darà tutto ciò di cui avete bisogno. PRIMI D'AGOSTO Il Signore vuole agire attraverso di voi: apritevi. Il Signore vuole darvi il necessario. 3.10 Vi chiedo d'essere riconoscenti al Signore per tutte le grazie che vi ha donato. Ringraziate Dio per tutti i frutti e lodatelo. Cari figli, imparate a ringraziarlo per le piccole cose e in seguito potrete ringraziarlo per le grandi.21.11 Vi chiedo di mostrarvi il vostro amore, venendo alla santa Messa e il Signore vi ricompenserà generosamente. 12.12 Vi invito a pensare a Gesù insieme con Me, in questo periodo di Natale. Perciò ve lo dono in modo speciale. 19.12 Se amerete il vostro prossimo, sentirete meglio Gesù, soprattutto il giorno di Natale. Dio vi accorderà grandi doni se vi abbandonerete a Lui. ND -Quando Io sono lontana, voi gridate e chiedete aiuto, quando Io vi do il dono voi lo perdete subito. -Non posso parlarvi, non posso darvi le grazie finchè rimanete fermi. -Ciascuno di voi ha un dono particolare proprio e può capirlo soltanto da solo, dentro. –Se hai ricevuto un dono da Dio, devi esserne orgoglioso (fiero), ma non dire che è tuo; di' piuttosto che è di Dio. -Io ti do, perchè tu dia. Io ti do la pace, l'amore e tu devi darlo agli altri. -Se volete diventare belli come Me, dovete amare. Ma l'amore è una grazia del Signore, è un dono dello Spirito. Non si compera si regala, ma possono averlo tutti coloro che si aprono a Dio. PADRE NOSTRO significa che Lui si è concesso a voi come Padre, vi ha dato tutto. Sapete che i vostri padri terreni fanno tutto per voi, tanto di più fa il vostro Padre Celeste. Padre Nostro significa: Ti do tutto, figlio mio.
1986: 2.1 Vi invito a decidervi completamente per Dio. Vi prego, cari figli, di donarvi totalmente e sarete capaci di vivere tutto ciò che vi dico. Non vi sarà difficile donarvi completamente a Dio. 23.1 Vi invito di nuovo alla preghiera del cuore. Se pregate con fervore, cari figli, il cuore dei vostri fratelli si infiammerà e ogni barriera sparirà. La conversione sarà facile per tutti quelli che desiderano riceverla. E' un dono che dovete implorare per il vostro prossimo. 6.2 Io offro grandi grazie a quelli che pregano con il cuore. 20.2 Vi offro grazie speciali e Gesù vi accorda i doni particolari della Croce. Accoglieteli e viveteli. Meditate la Passione di Gesù; unitevi a Lui nella vostra vita. 6.3 Anche oggi vi invito ad aprirvi di più a Dio, affinchè possa agire attraverso di voi. Tanto quanto vi aprite, altrettanto ricevete dei frutti. 24.3 Accogliete tutto ciò che Dio vi offre. Non abbiate le mani paralizzate e non ripetete: "Gesù, dammi!". Aprite invece le vostre mani e prendete tutto ciò che il Signore vi offre. 17.4 Voi siete preoccupati per le cose materiali e nel materiale perdete tutto ciò che Dio desidera darvi. Vi invito, cari figli, a pregare per ricevere i doni dello Spirito Santo che vi sono necessari ora per testimoniare della mia presenza qui e di tutto ciò che vi do. 8.5 Voi siete responsabili dei messaggi. Qui si trova la fonte delle grazie. Voi siete, cari figli, i vasi che trasmettono questi doni. Per questo, cari figli, vi invito, a effettuare questo lavoro, con responsabilità. Ciascuno dovrà rispondere nella sua misura. Cari figli, vi invito a trasmettere i vostri doni agli altri con amore e a non conservarli per voi stessi. 15.5 Oggi vi invito a donarmi il vostro cuore perchè possa cambiarlo e sia simile al mio. 22.5 Oggi desidero darvi il mio amore. Non vi rendete conto, cari figli, di quanto è grande il mio amore: per questo non sapete accoglierlo. Io desidero manifestarvelo in molti modi, ma voi, cari figli, non lo riconoscete. Non capite le mie parole con il cuore. Per questo non potete comprendere di più il mio amore. Cari figli, accoglietemi nella vostra vita, così potrete accettare tutto ciò che vi dico e quello a cui vi invito. 5.6 Se desiderate vivere i messaggi che vi do, vi invito oggi a decidervi. 12.6 Voi desiderate ricevere delle grazie, ma non pregate. Non posso aiutarvi se non volete mettervi in cammino. 19.6In questi giorni il Signore mi ha concesso di ottenere per voi ancora più grazie. Per questa ragione, desidero invitarvi di nuovo a pregare. Pregate incessantemente, così posso donarvi la gioia che il Signore mi dà. Con le sue grazie, cari figli, desidero che le vostre sofferenze si trasformino in gioia. Io sono vostra Madre e desidero aiutarvi. 3.7 Senza la preghiera, cari figli, non potete percepire Dio, Me, le grazie che vi dono. 11.9 In particolare, cari figli, pregate per poter accettare la malattia e le sofferenze con amore, come Gesù le ha accettate. Solo così potrò, con gioia, accordarvi grazie e guarigioni che Gesù mi permette di darvi. 23.10 Pregate per poter comprendere nella preghiera la pace che Dio vi dà. 13.11 Io desidero che ognuno di voi, venuto a questa sorgente di grazie, giunga in Paradiso con un dono particolare che mi darà: la santità. Per questo, cari figli, pregate e cambiate la vostra vita progressivamente per diventare santi. Io vi sarò sempre vicina. 25.12 Oggi ringrazio il Signore per tutto ciò che mi fa e particolarmente per questo dono di poter essere in questo giorno con voi. Cari figli, è il tempo in cui il Signore concede grazie speciali a tutti coloro che aprono il loro cuore. ND -Ricevete la pace di mio Figlio: vivetela e diffondetela. -Vi consiglio di pregare ogni giorno per almeno cinque minuti i Sacri Cuori poichè vi diano l'amore divino con il quale potrete amare anche i vostri nemici. -Al gruppo, dopo preghiera e digiuno: Vi ho fatto esaurire e tuttavia non riceverete ciò che avete desiderato. Riceverete altre cose, perchè non tocca a voi glorificarvi, ma tocca a Me glorificarmi in voi. -Pregate per il dono dell'amore, per il dono della fede, per il dono della preghiera, per il dono del digiuno. -Vi do il meglio di ciò che posso dare a qualsiasi altro: Io do Me stessa e mio Figlio. -Beati voi se non vi giudicate nelle vostre colpe, ma se capite che anche nelle vostre colpe vi sono offerte delle grazie. -Vi do tanti segni, non li riconoscete. -Voi avete tante grazie quante ne vorrete. Dipende da voi. L'amore lo avrete quando vorrete, quanto ne vorrete. Dipende da voi. -Molti, qui a Medjugorje, hanno iniziato a pregare per la guarigione. Ma tornati a casa, lasciano la preghiera, si dimenticano e perdono così molte grazie.
1987: 28.1 Non guardate con disprezzo il povero che vi supplica per un pezzo di pane. Non lo cacciate via dalle vostre tavole piene. Aiutatelo e Dio aiuterà voi. Forse la benedizione che vuole darvi in ringraziamento si realizzerà. Forse Dio vi ascolterà. ... Avrei voluto che il Signore mi permettesse di dirvi qualcosa sui segreti, ma la grazia che vi è offerta è già molto grande. Riflettete. Cosa gli offrite voi in cambio? Quando avete rinunciato per l'ultima volta a qualcosa per il Signore? ... Se con il digiuno volete ottenere grazia presso Dio, nessuno deve sapere che state digiunando. Se con un dono fatto ai poveri volete acquistare la grazia di Dio, nessuno deve saperlo al di fuori di voi e del Signore. 25.3 Oggi vi ringrazio per le vostra presenza in questo luogo, dove Io vi dono delle grazie particolari. Invito ciascuno di voi a cominciare a vivere, da ora, la vita che Dio desidera da voi. Ricominciate a fare opere buone e ad essere caritatevoli. Non desidero, cari figli, che vivendo i messaggi, voi restiate nel peccato, che non mi è gradito. Per questo, cari figli, desidero che ognuno di voi viva una vita nuova, senza distruggere ciò che Dio crea in voi e che vi dà. Vi do la mia benedizione speciale e resto con voi sul vostro cammino di conversione. 25.4 Dio concede grazie speciali nella preghiera. 24.6 Da oggi in poi vi concedo grazie speciali e in particolare il dono della conversione; ognuno di voi porti la mia benedizione a casa sua e incoraggi gli altri ad una vera conversione. 25.6 Vi invito tutti alla pace di Dio. Auguro che ognuno di voi viva nel suo cuore questa pace che Dio dà. 25.7 Pregate e accogliete tutto ciò che Dio vi presenta su questa via dolorosa. A colui che vi si impegna, Dio rivela tutta la sua dolcezza e il gusto di rispondere di buon cuore ad ognuno dei suoi inviti. 25.9 Consacrate del tempo solo a Gesù: Egli vi darà tutto ciò che chiedete. Egli si rivelerà a voi in pienezza. 25.10 Decidetevi e credete che Dio stesso si offre a voi in tutta la sua pienezza. 25.11 Sapete che vi amo immensamente e vi voglio ognuno per Me. Ma Dio ha dato la libertà a tutti ed Io la rispetto con tutto il mio amore e m'inchino umilmente davanti alla vostra libertà. Desidero che voi mi aiutate, cari figli, affinchè si realizzi tutto quello che Dio ha progettato per questa Parrocchia. 25.12 Rallegratevi con Me, perchè il mio Cuore si rallegra a causa di Gesù ed è Lui che Io voglio donarvi. Cari figli, desidero che ciascuno di voi apra il suo cuore a Gesù ed Io ve lo darò con amore. Desidero, cari figli, che Lui vi trasformi, vi istruisca e vi protegga. Oggi prego per ciascuno di voi in modo speciale e vi presento a Dio, affinchè Egli si manifesti a voi.

Nessun commento:

Posta un commento