Translate

mercoledì 15 aprile 2015

La parola "ENTRARE" nei messaggi di Medjugorje

ENTRARE
1983: 28.11 Consacrazione al Sacro Cuore di Gesù: Gesù, entra in ogni cuore! Bussa, bussa alla porta del nostro cuore e non desistere mai. Noi siamo ancora chiusi perchè non abbiamo capito il tuo amore (la tua volontà).
1985: 27.7 Fate degli sbagli, non perchè voi non fate delle grandi opere, ma perchè voi dimenticate le piccole cose. Perchè voi di mattina non pregate in modo sufficiente per entrare nella giornata e vivere così come dice Gesù. Di sera voi non pregate abbastanza. Voi non sapete entrare nella preghiera. Voi non fate neanche le decisioni, dopo non le realizzate e diventate scoraggiati. Voi dovete reagire per il bisogno. 28.11 Vi prego, cari figli, entrate consapevolmente nella preghiera, perchè è nella preghiera che conoscerete la grandezza di Dio. ND -All'inizio della preghiera, bisogna già essere preparati. Se ci sono dei peccati, bisogna estirparli, altrimenti non si può entrare nella preghiera. Se si hanno delle preoccupazioni, bisogna affidarle a Dio. -Molti vanno a pregare senza entrare nella preghiera. -Voi siete sempre all'inizio della preghiera, arrivate fino all'inizio e sempre cominciate da lì. -Molti cristiani non entrano mai nella preghiera: arrivano all'inizio, ma si fermano lì. -Non posso parlarvi perchè i vostri cuori sono chiusi. -Molti finiscono la preghiera senza nemmeno esserci entrati.
1986: 20.3 Oggi vi invito ad entrare attivamente nella preghiera. Voi desiderate vivere tutto ciò che Io vi dico, ma non ci riuscite perchè non pregate. Cari figli, ve ne prego, apritevi e iniziate a pregare. La preghiera sarà una gioia pervoi. Se comincerete non vi annoierete, perchè pregherete nella gioia.
1987: ND Gesù al gruppo di preghiera: Sì, voi siete aperti a Me come una casa in cui sono aperte tutte le porte e tutte le finestre, ma avete dimenticato qualche cosa: voi tenete chiuso il vostro cortile. Ed Io non posso entrare nella vostra casa. Voi dovete correre davanti a Me, abbracciarmi, dovete andare verso di Me. Io non sono un ladro e non entro attraverso la finestra. Io sto aspettando davanti al vostro cortile. Riflettete un po'! Voi mi dite ogni giorno: "Signore, mi offro a Te, io apro il mio cuore"... però voi dovete riflettere e vedere quante porte sul vostro cortile sono chiuse, quanti impedimenti mi avete fatto, quali resistenze ci sono attorno a voi. Pian piano aiutatevi gli uni gli altri ad allontanare questi impedimenti, ed Io verrò ed abiterò con voi.

Nessun commento:

Posta un commento